Seguici sui social:
EN IT
  • No products in the cart.
sidearea-image sidearea-image
  /  La casetta in corten

La stanza che non c’è

 

É innanzitutto un’idea, tanto originale,
quanto versatile, per dare un riparo
protetto alle più svariate “cose”
o per creare un ambiente in un giardino,
in riva al mare, nello spazio outdoor
di un hotel.

idea

Realizzato in acciaio corten, un materiale dalla forte personalità in continuo divenire, dove le nuance dei colori della terra ben si armonizzano nei contesti sia moderni che tradizionali, è una casetta che può essere progettata con le misure e finiture che più si adattano alle esigenze di chi la utilizza.

Nel residenziale, la stanza che
non c’è è un ricovero per gli
attrezzi da lavoro,
una sola lettura, uno studiolo,
una zona relax
o appositamente
“vestita” una sauna;
una piccola rimessa per le bici o
una stanza per il bricolage.

Nell’hotellerie può
essere anche qui una
sauna o una zona
riparata, ma al tempo
stesso aperta, per i
massaggi; uno spazio
wellness o una sala
lettura; una sala per i
giochi dei più piccoli
o un deposito per le
biciclette degli ospiti.

Caratteristiche
tecnico-costruttive

La stanza che non c’è può essere realizzata in diverse dimensioni.

Il modulo base è 2400×2800 ma è componibile (allungabile con moduli di lunghezza massima 1100), facile da installare in quanto può essere posizionata direttamente a terra, su pavimento predisposto, oppure fornita con pavimento in doppia lamiera e coibentazione.

Nelle versioni base, semplici depositi, non è richiesta coibentazione ma nel caso di utilizzo diverso, la tenuta termica è assicurata da pannelli in legno interni sistemati sulle pareti; nel caso di impiego quale stanza o serra per il ricovero invernale di piante, è prevista anche la versione con la superficie di testa completamente vetrata che oltre a conferire la luce all’interno, la rende elegante mentre il materiale (cor-ten) garantisce elevata resistenza meccanica e alla corrosione, mentre gli spessori contenuti sono sufficienti per avere comunque grande resistenza.

In quanto struttura non fissa, non necessita di particolari permessi per l’installazione (salvo vincoli paesaggistici o comunali da verificare).

La parete di fondo può essere semplicemente cieca come i lati oppure dotata di luminosa vetrata trasparente per dare luce alla stanza e poterla utilizzare quindi per attività diverse o uso serra invernale per le piante. Le vetrate sono predisposte in due modelli diversi, quello di base con profilo in acciaio corten standard e vetro normale antisfondamento di sicurezza oppure il modello più performante, dotato di taglio termico e vetro camera 55.2/12/44.1

Anche la porta può essere cieca per rispettare il contenuto oppure dotata di vetri.

Il pavimento ha un ruolo importante nella configurazione della casa perché permette un facile posizionamento, conferisce stabilità, è isolato e non richiede nessun tipo di manutenzione.

A piacere, la casetta può essere rifinita all’interno con un rivestimento delle pareti o anche del soffitto, con o senza coibentazione.

Versione con allestimento sauna

Versione deposito attrezzi

Versione stanza che non c’è